Don Luigi Bosio
Fine Menù
Prima Comunione Fanciulli

 

  • File allegato
  • Stampa
Prima Comunione Fanciulli

Questo è il giorno della nostalgia del Paradiso.

Questa Liturgia è il canto dell'esule, che ritorna in Patria.

È la Domenica della nostalgia del Paridiso.

Tutta la Liturgia è nostalgia di Paradiso.

 

Questa Liturgia è un cesello Eucaristico, un altorilievo Eucaristico, una finissima trina Eucaristica.

 

Liturgia eminentemente sacerdotale:

Esaltazione del mio Ministero.

Esercizio del sacerdozio mistico.

Tre punti luminosissimi, nei quali, più che esprimerci affannosamente in parole, fisseremo l'occhio della contemplazione.

«La preghiera cerca, la contemplazione vede».

 

*     *     *

 

I.  La Liturgia è la nostalgia del Paradiso.

«Ibi corda, ubi gaudia».

Fixa corda, vera gaudia…

Fixa: gaudium vestrum nemo tollet a vobis.

Vera gaudia: vado parare vobis locum.

- Gettate le ancore!

 

II.  Un cesello Eucaristico: Omne datum optimum:

Donum perfectum a Patre.

Donum Dei: Spiritus Sanctus docebit vos.

Un altorilievo Eucaristico: Dextera Domini fecit virtutem.

Una finissima trina: Mirabilia fecit Dominus.

- Tutta la Liturgia viene dall'Eucarestia: anche se l'Eucarestia viena dalla Liturgia.

Presenza sacramentale e Presenza personale.

 

III.  Liturgia eminentemente sacerdotale.

«Genuit nos verbo veritatis». «Volontarie».

Genuit: una generazione, una nascita.

Verbo: con una Parola nel suo Verbo Unigenito.

Veritatis: Parola infinitamente vera.

Nel Suo Verbo, nella Sua Sapienza.

Siamo fatti di Luce.

Volontarie: Siamo fatti di Amore.

 

Il mio ministero sacerdotale: Venite, audite et narrabo…

Il sacerdozio mistico: «Per hujus veneranda commercia…».

Offriamo il nostro nulla, ed Egli offre il Suo tutto: Se stesso.

Noi Gli restituiamo il Suo tutto: Egli non ci restituisce il nostro nulla, ma la Sua somma Divinità.

 

*     *     *

 

La grandezza sacerdotale di questi Fanciulli.

Innocenza sacerdotale: sacerdozio innocente.

«Initium creature ejus»: Le primizie del Suo Sacerdozio.

Giorno felicissimo della celebrazione della Iª Messa di questi carissimi Fanciulli.

Un'innocenza sacerdotale, che fiorisce presso l'Altare, nella Santa Messa e nella Comunione Eucaristica.

Sapienza, aperta in rivelazione ai Pargoli!

Sacerdozio che va alimentato alla S. Messa parrocchiale e alla S. Messa familiare.

Nulla, veramente, di più santo, d'una Messa celebrata nella solennità del canto, dalla Comunità parrocchiale, che si stringe attorno al Padre della Comunità.

Nulla di più bello di un'intera famiglia, genitori e figli, che partecipa unita alla celebrazione dei Divini Misteri.

La grandezza sacerdotale di questi Piccoli!

Spiritus Sanctus arguet mundum…

In ciascuno di questi piccoli sono Io.

Ciascuno di questi piccoli sono Io.

La vocazione di questi… novelli sacerdoti!

«Cives sanctorum…».

Giudizio severissimo per chi non rispetta le immutabili Leggi, che reggono i cardini di natura e di grazia della Famiglia.

 

 

Don Luigi Bosio, Prima Comunione Fanciulli. 8 Maggio 1966, «Jerusalem Nova», Giugno - Luglio 1966, Anno XVII, N. 16 (177).